Sadomaso

Con il termine “sadomaso” – o “sadomasochismo” S/M – si indicano una serie di pratiche erotiche basate sulla sofferenza e sul dolore. Il partner sadico usa degli strumenti per infliggere dolore a quello masochista ed entrambi traggono piacere dalla cosa. Il consenso tra le parti è un elemento essenziale, altrimenti si passa dal gioco erotico all'abuso.

Ciò che contraddistingue più di tutto il sadomaso sano sono le regole SSC, ovvero del “Sano, Sicuro, Consensuale”.

  • Sano: entrambi i partner devono essere lucidi e consapevoli.
  • Sicuro: le lesioni fisiche devono essere sempre passeggere.
  • Consensuale: entrambe le parti devono essere adulte e pienamente consenzienti. Il consenso non può essere in alcun modo strappato con violenza fisica o psicologica.

La comunicazione è l’ingrediente principale delle pratiche BDSM (Bondage, Dominazione, Sadismo, Masochismo) e del sadomaso in particolare. Certi giochi erotici mettono in gioco emozioni e sensazioni forti, sia per il partner dominante sia per quello sottomesso. È quindi essenziale definire una parola di sicurezza o una safe word, definire i propri limiti e ascoltare l’altro. Una volta concluso il gioco, è anche importante un momento di coccole per tornare dolcemente alla realtà, definito aftercare.

Nonostante l’immaginario negativo che lo circonda, il sadomaso è una realtà molto presente. Si calcola che 1 persona su 6 abbia fantasie legate a pratiche BDSM, fantasie che 1 persona su 10 soddisfa. Siamo ben lontani dal patologico: i praticanti sono tanti e li spinge il desiderio di provare nuove forme di piacere.